• -25%
  • Nuovo
Copertina Una sapienza straniera
  • Copertina Una sapienza straniera
  • Prima di Copertina - Una sapienza straniera
  • Quarta di Copertina - Una sapienza straniera

Una sapienza straniera

18,00 €
13,50 € Risparmia 25%

Filosofia ed ebraismo nel Medioevo

Quantità

PayPal

“Sapienza straniera” è il modo in cui spesso è stata definita la filosofia all’interno della tradizione ebraica e così è chiamata nei testi più antichi. Ma davvero essa è una sapienza straniera all’ebraismo? L’autrice propone un’inedita presentazione della filosofia ebraica, partendo dalla convinzione che per comprendere quest’ultima sia necessario soffermarsi su quell’entroterra culturale, rappresentato essenzialmente dalla tradizione orale e dai testi fondanti in cui essa sfocia, che fa da sfondo ma anche da presupposto alla filosofia stessa. Mentre la relazione con le culture prossime, soprattutto quelle islamica e cristiana, e con le fonti filosofiche sia greche che islamiche, è stata studiata in modo approfondito, invece il rapporto della filosofia con la cultura tradizionale antecedente non risulta finora sufficientemente messo in luce. Luciana Pepi sceglie, dunque, di approfondire tale aspetto, evidenziando come alcuni elementi dell’ebraismo e dell’antica ermeneutica del testo biblico, basata sulle infinite interrogazioni, sulla ricerca minuziosa ed attenta al minimo dettaglio, la logica del Talmud,  risuonino nei testi dei filosofi ebrei di svariate epoche; in tal modo riannoda dei fili, spesso sottili e nascosti, tra la filosofia e la ricca e millenaria cultura ebraica. Ne emerge una visione particolare della filosofia, collocata nel più vasto orizzonte del complesso quadro della cultura ebraica e posta in relazione con i contenuti più profondi della Torah, fonte di ogni sapere.

MP-50

Scheda tecnica

Anno di pubblicazione
2019
ISBN 13
9788864851280
Formato
14x21
ISBN e-book
9788864851310
Numero di pagine
184