Sin dalla sua fondazione l’OSM ha curato la creazione di una Biblioteca che si è andata sviluppando con i periodici e le riviste in cambio di >Schede Medievali<, con i volumi ed i testi inviati dalle case editrici in recensione ovvero con il cambio editoriale con altri Centri, Fondazioni, Associazioni, Istituzioni di ricerca o ancora con donazioni della preziosa biblioteca privata di Friedrich Stegmüller (1902-1981), fondatore e primo direttore del Raimundus Lullus Institut (1957-1968).

La Biblioteca dell’Officina di Studi Medievali, regolarmente aperta al pubblico, si forma e consolida negli anni grazie anche a scambi di pubblicazioni con soggetti giuridici che svolgono attività similari a quelle dell'OSM, sia a livello nazionale che internazionale. Ad oggi possiede oltre 37.000 volumi ed un’emeroteca di oltre 270 periodici italiani e stranieri. La Biblioteca viene costantemente incrementata con l’acquisto di volumi, anche da privati ad eccellenti condizioni economiche, nonché con omaggi, cambi librari e volumi avuti direttamente dalle case editrici interessate a recensioni e letture che appaiono sulle riviste scientifiche edite dall'OSM. La Biblioteca, dotata di tutti i più avanzati sistemi informatici e di una eccellente sala consultazione, nel corso degli anni ha implementato il suo patrimonio grazie anche a importanti donazioni quali:

  • nel 2007, quella del prof. Friedrich Stegmüller, creando il “Fondo Stegmüller”;
  • nel 2008, quella del Giuseppe Belfiore, creando il “Fondo Belfiore”;
  • nel 2012, quella del prof. Francesco Giunta, creando il “Fondo Giunta”;
  • nel 2013, quella della prof.ssa Maria Augusta Coppola, creando il “Fondo Coppola”.

La Biblioteca ospita anche parte della Biblioteca personale del prof. Alessandro Musco (come “Fondo Musco”) anch’essa disponibile per la pubblica fruizione. Nel 2007 la Biblioteca è entrata nel Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN), successivamente SBN-Web, dando la possibilità agli utenti di una piena consultazione on-line

 

Orari e servizi

Lunedì 09,15 - 13,15;

Martedì 09,15 - 13,15;

Mercoledì 09,15 - 13,15;

Giovedì 09,15 - 13,15;

Venerdì 09,15 - 13,15;

La Biblioteca mette a disposizione degli utenti postazioni internet.

 

Condizioni:

Il prestito è valido per una settimana dalla data di richiesta. È possibile rinnovare il prestito solo una volta e per un max. di 3 giorni lavorativi.Limitazioni alla durata del servizio possono essere previste per particolari tipologie di opere. La Direzione si riserva il diritto di richiedere in qualsiasi momento la restituzione dei prestiti per esigenze della Biblioteca.
L’utente è tenuto a restituire il libro nello stesso stato di conservazione in cui lo ha ricevuto, in caso contrario sarà tenuto a versare alla Biblioteca l’equivalente dei costi sostenuti per sostituire l’opera o restaurarla. La mancata osservanza delle norme porta all’esclusione dal servizio e, nei casi più gravi, alla denuncia alle autorità giudiziarie competenti.

 

Vuoi sapere se abbiamo il libro che cerchi?

Cercalo su OPAC SBN o cercalo su Libr@rsi

Tags: Biblioteca dell'Officina di Studi Medievali